Promotori di Adesione

La vita di una pavimentazione in asfalto dipende dall'adesione tra bitume e inerti. La sua durata nel tempo è data dalla capacità del film bituminoso aderente all'aggregato di resistere alle sollecitazioni dinamiche dovute al traffico e, soprattutto, all'azione dell'acqua. Il deterioramento di una pavimentazione in asfalto inizia non appena il film di bitume si stacca dalla superficie dell'aggregato. Questo fenomeno di decremento delle prestazioni procede inesorabilmente con l'interposizione dell’acqua che produce un continuo dannoso effetto distaccante tra gli aggregati ed il film bituminoso.

Per evitare questi inconvenienti, si usano additivi chimici definiti promotori di adesione che aggiunti alle miscele bituminose garantiscono una perfetta adesione bitume / aggregati e di conseguenza un prolungamento della vita utile delle pavimentazioni.

AdheBit è il nome commerciale di promotori di adesione di nuova generazione prodotti da ACTIVA.

Gli AdheBit prolungano la vita utile delle pavimentazioni poiché creano un potente legame chimico tra bitume ed aggregati che resiste alle forze distruttive dell'acqua, fornendo un'adesione sia "attiva" che "passiva". Con l'adesione «attiva» il bitume ricopre l'aggregato anche se c'è umidità residua sulla superficie. Con l'adesione «passiva» il forte legame adesivo bitume/aggregato si mantiene nel tempo resistendo anche alla forza distruttiva dell’acqua, questa capacità è chiamata «resistenza allo stripping».

Promotori di adesione - Activa Srl

Rigeneranti

Riutilizzare il «fresato» proveniente da pavimentazioni esistenti per crearne di nuove porta significativi vantaggi economici ed un notevole risparmio in termini di materie prime e consumo di energia, ma presenta diversi ostacoli sia impiantistici che tecnici. Usufruire di impianti adeguatamente equipaggiati facilita l’azione ma non basta. L’ostacolo principale è l’elevata viscosità del legante bituminoso che comporta la realizzazione di asfalti con elevata rigidezza e con una bassa lavorabilità che può impedire il raggiungimento di una compattazione appropriata, con conseguenze disastrose sulla vita della pavimentazione stradale. Questi rischi aumentano proporzionalmente all’aumentare della percentuale di «fresato» impiegato.

Rigeneranti - Activa Srl

Le principali sfide da affrontare quando si producono asfalti con elevate quantità di «fresato» sono:

  • Mescolare correttamente una miscela eterogenea costituita da: aggregati vergini, «fresato» e bitume vergine.

  • Riscaldare questa miscela eterogenea ad una idonea temperatura ed in modo uniforme (molto spesso il nucleo interno dei granuli di «fresato» non essendo  riscaldato omogeneamente è ancora freddo pertanto la miscela bituminosa perde rapidamente di temperatura).

  • Ottenere una pavimentazione con una densità di compattazione ottimale utilizzando rulli convenzionali (ciò è impedito dalla bassa lavorabilità della miscela a causa della maggiore viscosità del legante del «fresato»).

  • Ottenere una pavimentazione flessibile (il legante del «fresato» aumenta la rigidezza della miscela, riducendo la vita utile della pavimentazione a causa della formazione di crepe e sgranamenti).

 

Gli additivi «Rigeneranti» prodotti da ACTIVA sono indispensabili per la produzione di miscele bituminose con un'alta percentuale di «fresato». Sono ecologici, inodori e non pericolosi che agiscono chimicamente sul legante invecchiato e ossidato contenuto nel «fresato». Aggiunti alle miscele con «fresato», aumentano la lavorabilità, facilitano la compattazione, ripristinano la flessibilità e prolungano la vita utile delle pavimentazioni.

Polimeri

Polimeri - Activa Srl

Il settore delle pavimentazioni stradali è in continua evoluzione. L’aumento dei volumi di traffico rende necessario l’uso di pavimentazioni stradali che possano mantenere requisiti di sicurezza e solidità nel tempo.

Alle basse ed alle alte temperature i bitumi tradizionali possono essere rispettivamente fragili e morbidi. Il fenomeno, associato alle sollecitazioni dinamiche indotte dal traffico, soprattutto quello intenso e pesante, pregiudica, irrimediabilmente, la durata di una pavimentazione stradale.

Migliorare le prestazioni meccaniche delle pavimentazioni stradali significa progettare e realizzare miscele bituminose resistenti alle deformazioni. Questo può essere ottenuto utilizzando dei bitumi modificati con polimeri.